Privacy: limiti a sorveglianza email dei lavoratori

Pubblicato il

Privacy: limiti a sorveglianza email dei lavoratori

Secondo la Corte di Strasburgo, le comunicazioni sul posto di lavoro rientrano nel concetto di "vita privata" e "corrispondenza" tutelati dall'articolo 8 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

I giudici hanno stabilito come "un datore di lavoro non possa ridurre a zero la vita sociale privata di un impiegato", si legge nella nota della Corte. "Il diritto al rispetto per la vita privata e alla privacy della corrispondenza continua a esistere, anche se sono previste delle restrizioni sul posto di lavoro". Per i giudici, le autorità nazionali hanno il dovere di trovare un equilibrio tra diversi interessi in competizione tra loro, cioè tra il diritto del lavoratore a mantenere la propria vita privata e quello dell'impresario di tutelare la propria attività, esigendo un coinvolgimento completo da parte del dipendente.

I giudici hanno condannato la Romania per violazione dell'articolo 8, equiparando così il rispetto della privacy digitale a quello che tutela la vita privata e familiare offline. I togati di Strasburgo, con 11 voti contro 6, hanno ribaltato una precedente sentenza sullo stesso caso.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post