Qwant il motore di ricerca europeo che tutela la privacy

Pubblicato il

Qwant il motore di ricerca europeo che tutela la privacy

Dopo Francia e Germania, la società ha deciso di investire in Italia per far conoscere la propria missione ossia il rispetto dell'utente prima di tutto, infatti fin dalla nascita Qwant ha posto come principio fondamentale il rispetto della privacy. Un grande riscontro del pubblico ha ottenuto in Francia, sempre più sensibile alla protezione dei propri dati personali e sensibili su internet, nel 2016 Qwant ha risposto a 2,6 miliardi di richieste, raddoppiando il numero delle visite in un anno ed è oggi classificato tra i primi 55 servizi web utilizzati in Francia.

L'app mobile lanciata all'inizio dell'anno è disponibile sia per Ios sia per Android.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post