Consenso positivo per l'utilizzo del braccialetto in geriatria da parte del Garante della Privacy

Pubblicato il da Redazione

Il Garante della Privacy acconsente all'uso del braccialetto elettronico per una casa di cura. Il braccialetto elettronico sarà indossato dai pazienti onde evitare il loro allontanamento improvviso dalla clinica. Sarà possibile monitorare gli spostamenti dei pazienti ed in caso di pericolo i medici della clinica potranno intervenire, il braccialetto consentirà anche di monitorare il battito cardiaco dei pazienti presenti nella struttura, infatti il monitoraggio delle persone ricoverate potrà avvenire solo all'interno della clinica. Questi braccialetti sono stati inventati specificamente per tutte quelle persone non autosufficienti, è importate ribadire come il Garante della Privacy intervenuto dopo la richiesta della stessa clinica che chiedeva un parere sulla gestione dei dati, essendo dati sensibili, il controllo dei battiti cardiaci dei pazienti e la geo localizzazione, la Fondazione dovrà fornire un'informativa specifica sul trattamento dei dati personali effettuato, ed ottenere uno specifico consenso per le finalità e l'utilizzo dei dati oltre a quello già ottenuto dai pazienti al loro ingresso nella struttura. In base all'art. 13 del codice della privacy il consenso dovrà essere rilasciato in forma scritta, libero, revocabile in ogni momento, circoscritto alla sola struttura che ospita i pazienti e non potrà in nessun  modo essere esteso ad altre strutture anche se collegate ad essa. Quando il consenso non potrà essere rilasciato dalla persona interessata per incapacità ad agire o per incapacità di intendere e volere, allora solo in questo caso potrà essere rilasciato da chi esercita legalmente la potestà, da un prossimo congiunto, da un familiare, da un convivente o in caso di assenza di tali persone dal responsabile della struttura presso cui dimora il paziente.

Consenso positivo per l'utilizzo del braccialetto in geriatria da parte del Garante della Privacy
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post