Diritto all'oblio

Pubblicato il da Redazione

Di recente il famoso cantante romano Antonello Venditti, ha ottenuto una immensa soddisfazione, infatti con l'ordinanza n.6919/2018 con cui la Sez. I Civile della Cassazione ha recepito alcuni motivi di ricorso con riferimento alla controversia che il cantautore aveva intrapreso contro la Rai nel lontano 2005: tutto era partito da un servizio messo in onda dalla trasmissione della rai ''La vita in Diretta'' che lo ritraeva all'uscita da un ristorante e il giornalista tentava di intervistarlo descrivendolo arrogante e scorbutico, il servizio era stato registrato cinque anni prima nel 2000, da una troupe del programma. Ne è conseguita la soddisfazione ad ottenere la rimozione del proprio nominativo da elenchi, archivi, registri, data base, in relazione al fatto che le vicende non presentano più il requisito dell'attualità. Trattandosi di un personaggio noto, in relazione all'interesse pubblico dei fatti oggetto della divulgazione, interesse che deve essere effettivo ed attuale alla diffusione dell'immagine o della notizia, per scopi di giustizia, polizia, tutela dei diritti,  delle altrui libertà, scientifici e didattici.

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post