La quietanza di pagamento

Pubblicato il da Redazione

La quietanza di pagamento è una dichiarazione di scienza rilasciata dal creditore che ha la funzione di prova documentale precostituita. La quietanza attesta l'avvenuto pagamento e non rappresenta in alcun modo un diritto attribuito al creditore. Nel momento in cui il debitore non paga l'intero debito, per il creditore non si estingue il credito dell'intera prestazione ma sarà suo onere contestare che la quietanza di pagamento rilasciata non corrisponde al vero. La quietanza non è considerata un negozio, ma la giurisprudenza l'annovera nel modello della confessione stragiudiziale come definita dall'art.2735 c.c. Per la quietanza di pagamento è richiesta la forma scritta per la sua efficacia probatoria, inoltre deve contenere il nome del creditore, del debitore, la causale, indicare se il pagamento avviene in contanti o con assegno, la data e la firma. Se il debitore la richiede il creditore non può esimersi dal rilasciarla, le spese delle dichiarazioni sono a carico della parte acquirente.

 

Con tag persone

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post