Gli avvocati non devono pagare la gestione separata all' Inps

Pubblicato il da Redazione

Gli avvocati non sono tenuti a pagare all'Inps la gestione separata dei contributi, è quanto stabilito dalla Corte di Appello di Palermo sezione lavoro. Il Giudice di secondo grado si è pronunciato su cinquanta ricorsi confermando l'indirizzo già espresso dalla giurisprudenza di merito riguardo l'iscrizione da parte degli avvocati al pagamento dei contributi alla gestione separata, che avendo svolto la loro attività il cui esercizio è subordinato all'iscrizione dell'albo professionale, ma non alla Cassa Forense, ed avevano versato il contributo integrativo solo alla Cassa. E' sicuramente una notizia importante per l'Organismo Congressuale Forense, che porterebbe a bloccare l'operazione Poseidone che rischia di mettere in difficoltà numerosi avvocati tra i 30 e i 40 anni con un reddito al di sotto dei 5000 euro e che ha già visto la cancellazione dall'albo di numerosi avvocati. Addesso si aspetta, l'intervento del  neo ministro alla Giustizia nella giusta direzione da sempre fortemente voluta dall'OGF.

 

Con tag diritto

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post