Mai più dal notaio per costituire la società di capitali

Pubblicato il da Redazione

Ben presto le società SRL potranno costituirsi online, senza passare dal notaio è questa la nuova proposta che viene dall'Europa, tutto è allo studio dei singoli vertici degli Stati membri. L'operazione che comporterà per ogni singolo Stato le differenti modalità di costituzione delle società garantirà omogeneità di disciplina e di risparmio, compreso tra 42 milioni e 84 milioni di euro. Quindi come avviene per le startup innovative, anche le società di capitali potranno essere costituite compilando dei moduli e successivamente inviarli via web al registro delle imprese. La proposta è in fase di discussione tra tutti i Stati membri compreso il Regno Unito. Ogni Stato ha differenti tipologie di società di capitali e diversi modi di costituzione, nei giorni scorsi c'è stato l'incontro con i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico. La proposta della direttiva avanzata dalla commissione Ue al Parlamento europeo e consiglio europeo è la (com 2018/239), il presupposto della domanda è che le imprese durante il loro lavoro ricorrono sempre di più all'uso di strumenti digitali ma non sempre nella loro attività possono utilizzarli con le autorità pubbliche. Alcuni Stati erogano servizi online avanzati mentre altri Stati non li erogano affato come ad esempio la registrazione online della persona giuridica. La direttiva prevede che uno Stato membro dove risiede la società sia lo stesso registro delle imprese nel momento in cui riceve dei dati ad inviarli al registro di un altro Stato membro dove la società possiede una succursale; come pure il versamento di capitale sociale potrà essere fatto con un bonifico online sul conto di una banca dell'Unione europea, gli stati membri dovranno mettere a disposizione sui portali, siti web, tutta la documentazione necessaria per la costituzione di una società e in una lingua ufficiale dell'Unione europea, una lingua comprensibile per tutti i cittadini europei sicuramente sarà la lingua inglese.

 

Con tag diritto, persone

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post