Un'altra tegola su Mark Zuckerberg

Pubblicato il da Redazione

Secondo il New York Times Facebook ha stipulato in passato dei veri propri accordi-intese con i maggiori colossi high Tech: Apple, Amazon, BlackBerry, Microsoft e Samsung da oltre dieci anni. La maggior parte di questi accordi esistono ancora e ha permesso a Facebook di estendere ulteriormente il suo raggio d'azione, lasciando ai produttori di cellulari e altri dispositivi mobili di offrire i loro servizi più popolari a tutti gli utenti e che caratterizzano maggiormente il social network. In questo caso Facebook in cambio ha permesso ai maggiori colossi come Apple e Samsung di accedere ad informazioni personali degli utenti e dei loro amici facenti parte del social network, anche nel caso che questi ultimi erano convinti di aver negato il consenso alla condivisione dei propri dati. Un'altra tegola si abbatte sulla testa di Zuckerberg, nonostante dal 2015 la società ha cercato di controllare maggiormente la trasmissione dei dati personali, sottotacendo alcune eccezioni proprio quelle per i produttori di smartphone, tablet e altri dispositivi hardware.

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post