Liberalizzazione di atti giudiziari e multe

Pubblicato il da di Redazione

Al via la liberalizzazione per la notifica di atti giudiziari e multe, è quanto contenuto nel decreto del Ministero e Sviluppo Economico del 19 luglio 2018. La liberalizzazione dei servizi di notificazione consente anche agli operatori postali privati, purché in possesso di apposita licenza e rispettando gli obblighi di qualità minima stabiliti dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di effettuare le notifiche degli atti giudiziari e delle multe. Le domande dovranno essere inoltrate alla Divisione VI servizi postali della Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica di radiodiffusione e postali del Ministero dello sviluppo economico tramite raccomandata con avviso di ricevimento o tramite Pec all'indirizzo div.06.pec@mise.gov.it utilizzando i modelli disponibili sul sito del ministero. Entro 45 giorni dal ricevimento il ministero darà la risposta per il rilascio della licenza individuale speciale. Tra i requisiti richiesti per presentare la domanda, devono esserci affidabilità, professionalità e onorabilità,  consultate il decreto prima dell'invio della domanda.  Per il rilascio della licenza è fondamentale essere in regola con il versamento dei contributi e sono richieste al riguardo delle informazioni da rilasciare per ottenere la licenza. La licenza avrà una durata di sei anni e potrà essere rinnovata previa richiesta da presentare almeno 90 giorni prima della scadenza. Il titolare potrà essere diffidato fino ad andare incontro alla sospensione o revoca della licenza se non si trova in regola. Tutte le informazioni sono contenute nel decreto del MISE 19 luglio 2018 oppure si può consultare il regolamento Agcom.

 

Con tag @diritto, persone

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post