La quietanza di pagamento

Pubblicato il da di Redazione

La quietanza di pagamento

Con la quietanza il creditore dichiara di aver ricevuto un determinato pagamento. La dichiarazione rilasciata dal creditore mediante quietanza è una prova documenta precostituita. Non può considerarsi un negozio, pertanto non può essere sottoposta a termine e condizione. La quietanza ha la forma scritta, può assumere la forma di atto pubblico o di dichiarazione ricevuta da notaio o da altro pubblico ufficiale che sia autorizzato a conferire pubblica fede ex art.2699 c.c. Alcuni non ritengono necessaria la firma del creditore seppure opportuna essendo una dichiarazione e non un negozio. Per quanto riguarda il contenuto la quietanza deve indicare il nome del creditore e del debitore, il rapporto obbligatorio, causale, data e firma. La quietanza deve essere rilasciata dal creditore ogni volta che il debitore ne faccia richiesta e non può esimersi. Le spese della dichiarazione sono a carico della parte acquirente.

Con tag @diritto

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post