Agenzia di Riscossione risarcisce il danno se il credito dell'ente impositore si prescrive

Pubblicato il da di Redazione

Nel momento in cui l'ente impositore decida di avvalersi, dell'Agenzia delle Riscossioni, questi oltre a risultare legittimato a ricevere il pagamento ex. art.1188 c.c., acquisisce anche tutti gli oneri derivanti dal mandato con rappresentanza ricevuto, ed è tenuto a compiere tutti gli atti necessari per ottenere il pagamento fino a giungere ad instaurare le procedure esecutive per la riscossione del credito. 

Il concessionario della riscossione è tenuto a salvaguardare il credito con la diligenza del buon padre di famiglia art.1710 c.c. evitando l'estinzione del credito quindi la prescrizione, compiendo tutti gli atti idonei ex art.2943 e 2945 c.c. ad interrompere il decorso del termine prescrizionale. Qualora il concessionario ha fatto prescrivere il credito dell'ente impositore per colpa, dovrà risarcire il danno allo stesso cagionato. E' questa la decisione della Cassazione sez. lavoro sentenza n.27218 del 26 ottobre 2018

Con tag diritto

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post