Impronte digitali, parere negativo del Garante della Privacy

Pubblicato il da di Redazione

Il Garante della Privacy  è contrario all'utilizzo delle impronte digitali, per contrastare il fenomeno dell'assenteismo nelle pubbliche amministrazioni. Tale utilizzo lede la privacy, ed è contrario alle norme sul regolamento nazionale ed europeo sulla privacy. L'utilizzo di dati biometrici sono in contrasto e poco compatibili con il regolamento.

Guarda il video contro i furbetti del cartellino, impronte digitali

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post