Roma: oltre 170 mila dati personali venduti illecitamente

Pubblicato il da Redazione

A  Roma nei giorni scorsi, secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, sono stati eseguiti degli arresti a persone che si erano dedicate alla sottrazione di dati personali in cambio di denaro. Sembra che i dati rubato erano oltre 170 mila, venivano venduti a società di recupero crediti e anche usurai coinvolti in un'altra inchiesta.

Gli arrestati lavoravano anche in enti pubblici che violavano ripetutamente gli accessi di banche dati protette con password o codici e vendano i dati in cambio di soldi. I dati rubati erano nominativi, residenza, dichiarazione dei redditi, visure camerali e altri dati patrimoniali, poi i pagamenti avvenivano su carte postpay intestate al corruttore o mediante vaglia postale.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post